Le Gorges del Verdon

Il più grande canyon d’Europa, tra rocce bianche e laghi smeraldo, con sport acquatici per tutti i gusti. Il giro delle Gorges tocca alcuni pittoreschi villaggi tra cui Aups, incantevole borgo rinomato per il mercato dei tartufi neri e St Marie les Mustiquieres.
Questo meraviglioso borgo arroccato si trova nel mezzo di due maestose rupi rocciose attraversate da un ruscello di montagna. La leggenda racconta che il cavaliere di Blacas, per ringraziare la Vergine di essere tornato sano e salvo dalle crociate, fece issare una stella appesa fra le due pareti di roccia con una catena. E ancora oggi la stella veglia sulle teste degli abitanti scintillando al sole del tramonto.
Passeggiando fra le viuzze strette, in un’atmosfera magica, potrete visitare le 15 botteghe di faïences, ovvero le maioliche smaltate che divennero di moda ai tempi di Luigi XIV quando il sovrano, per risanare le finanze della corte, decise di sostituire il vasellame d’oro con le più economiche ceramiche.
Se vi piace camminare potete raggiungere a piedi la trecentesca Chapelle Notre-Dame de Beauvoir: la deliziosa chiesetta, abbarbicata a uno dei due versanti della montagna, si raggiungere tramite un ripido sentiero a scalini di 14 stazioni ma la fatica verrà ricompensata dalla meravigliosa vista che spazia fino al Lac de Sainte-Croix e alla possibilità di vedere da vicino la stella del cavaliere.
Al ritorno vi consigliamo di passare da Tourtour, il villaggio più alto del Var da cui si gode una vista mozzafiato che spazia da Toulon al Mont Ventoux. Il villaggio sembra un set cinematografico, con la sua chiesa in cima alla collina e gli uffici del comune siti in un castello con torrette.